Compiti, mansioni, aspetto e comportamento. Cosa si chiede oggi ad un cameriere e quali sono le caratteristiche di un operatore di sala di alto profilo

Tra le svariate mansioni e attività che ruotano attorno alla vita di un locale di ristorazione, quella del cameriere è di sicuro una figura chiave, dovrà infatti assolvere il delicatissimo compito di gestire il cliente, e allo stesso tempo raggiungere il difficile obiettivo di soddisfare tutte le sue esigenze.

Un buon cameriere quindi dovrà essere capace di percepire e soddisfare in modo opportuno le varie necessità del cliente, comprese anche e soprattutto quelle dal punto di vista psicologico.

Mai come in questo momento infatti la ricerca di personale di sala è una pratica più che mai frequente nell'ambiente della ristorazione e dell'accoglienza in generale, soprattutto le persone dotate di un alto profilo professionale, competenti ed esperte hanno la possibilità di ricevere adeguate gratificazioni, dal punto di vista morale ed economico.

Col passare degli anni infatti ci si è resi conto che per ottenere successo ad un ristorante o affine, ad un cuoco di grande valore va affiancato un servizio di analoga qualità, e perfettamente in grado di presentare il piatto in modo perfetto ed esaltarne le qualità.

Anche in questo caso è importante sottolineare che l'acquisizione di professionalità e autorevolezza è direttamente proporzionale alla passione vera e propria per questo lavoro, non di certo inferiore o meno intensa di quella degli chef.

Anche per il cameriere infatti i tempi di lavoro sono molto "flessibili" e quasi sempre finiscono col protrarsi, e anche di parecchio, rispetto a quello che dovrebbero essere i normali orari di servizio.

Una delle caratterisiche fondamentali per essere un buon cameriere è il saper relazionarsi in modo adeguato con il pubblico: quindi è assolutamente obbligatorio tenere un comportamento gentile e affabile e mantenere un aspetto esteriore assolutamente impeccabile.

L'aspetto esteriore

Ordine, pulizia, igiene e la perfetta cura della persona sono sicuramente i primi aspetti che il corpo di un cameriere dovrà comunicare al cliente.

Dunque per presentarsi in modo adeguato al proprio ruolo, la divisa dovrà sempre essere pulita, curata e ordinata, ma l'attenzione principale dovrà essere riservata alla propria igiene personale.

Un bel sorriso è il modo migliore per presentarsi, sia come persona che come locale, e quindi è necessario rivolgere molta attenzione all'igiene orale e a quella del proprio corpo.

Un cliente che percepisce odori sgradevoli infatti sarà un cliente insoddisfatto a prescindere da come sarà stata la sua esperienza culinaria.

Attenzione anche a evitare l'esatto opposto: l'utilizzo di profumi o essenze troppo forti potrebbero allo stesso modo infastidire i nostri ospiti; meglio quindi l'utilizzo di odori neutri o delicati per esaltare ulteriormente la cura di se stessi.

Allo stesso livello di importanza troviamo le nostre mani, che saranno sempre in primo piano durante tutta la durata del servizio, dovranno sempre essere curate, con le unghie tagliate e perfettamente pulite.

Le cameriere invece dovrebbero esaltarne l'eleganza esibendo se possibile una manicure invidiabile ma cercando di evitare colori e smalti troppo forti o vistosi.

Un altro grande aspetto che il cliente noterà e apprezzerà in fatto di cura della persona è rappresentato dai capelli: gli uomini dovrebbero portarli sempre corti, con un taglio fresco e possibilmente senza la barba, mentre alle donne è fortemente consigliato di tenerli raccolti.

Infine è bene evitare di indossare monili o accessori troppo vistosi: la fede nuziale e piccoli ed eleganti orecchini sono più che sufficienti.

Un comportamento invidiabile

Quindi oltre ad una quasi maniacale cura della propria persona, per definire la professionalità di un buon cameriere è di uguale importanza il suo comportamento in sala durante il servizio, sia verso i clienti, sia nei confronti dei suoi colleghi.

Prima di tutto l'accoglienza: l'avventore del ristorante dovrà essere accolto con un sorriso sincero da parte del cameriere, e non dovrà cogliere in alcun modo eventuali tensioni o stati d'animo negativi dovuto a problemi o insoddisfazioni nei confronti di colleghi o altri clienti.

Al contrario dovrà sempre tenere un'atteggiamento rassicurante, trasmettere disponibilità ed essere attendo nel cogliere le necessità del cliente, anche se in quel momento non se ne sta occupando un altro operatore.

Allo stesso modo un cameriere dovrà tenere un comportamento esemplare anche e soprattutto nei confronti dei propri colleghi: assolutamente vietati quindi litigi o semplici dissidi durante gli orari di servizio, e manifestare la stessa gentilezza riservata agli ospiti, a partire dai superiori e fino agli eventuali subordinati.

Infine un aspetto davvero gratificante per un ospite è scoprire che il cameriere ricorda i propri gusti e le proprie preferenze in merito ai piatti proposti dal ristorante: ricordarsi il piatto o l'ingrediente preferito è infatti il passo più semplice per fidelizzare un cliente.